Potere alle donne a Malasaña!
Il potere delle donne a Malasaña

Oggi 8 marzo è il Giornata internazionale della donna e vorremmo parlare di alcune donne di Madrid molto importanti e influenti che hanno aperto la strada alle donne di oggi.

Alcuni di loro non sono visibili in primo luogo, ma ci siamo letteralmente toccati con uno di loro passeggiando nel famoso quartiere di Malasaña, vale a dire sotto forma di una scultura in bronzo che rappresenta una giovane donna appoggiata al muro; questa statua si trova alla fine della strada "Calle del Pez, 42"
Quando l'abbiamo scoperta non pensavamo che saremmo stati portati indietro di un paio di secoli ad una leggenda.

La statua "Tras Julia" (dopo Julia) dall'artista Antonio Santín poggia sul lato del Palacio de Bauer. Questo edificio ospitava un tempo l'Università Centrale di Madrid, dove Julia si sarebbe infilata. Oggi è sede della Escuela Superior de Canto (scuola superiore di canto).
Accanto a Julia, fissata al muro, c'è un'iscrizione che chiarisce ogni dubbio sulla dedica: "Tras Julia" - "Omaggio all'ex Università di Madrid"

Perché è stata fatta la statua di Giulia?

La storia di Julia si svolge a metà del XIX secolo, quando alle donne era proibito frequentare l'università. La società era molto diversa allora, con molte limitazioni per le femmine.
La scultura è stata collocata lì nel 2003, dopo aver vinto un premio della Empresa Municipal de la Vivienda (Azienda Municipale di Alloggi).

Non è molto chiaro chi rappresenti la scultura, ma la leggenda dice che questa signora si è vestita da uomo per poter andare all'università

Alcuni dicono che Julia potrebbe essere una rappresentazione di Concepción Arenal (Ferrol, 31 gennaio 1820 - Vigo, 4 febbraio 1893), giurista, scrittrice e attivista dei diritti umani. Si sa che Concepción Arenal, nel 1840, si travestì per studiare legge.

Ciò che è interessante è che questa scultura e il fatto che possa rappresentare Concepción Arenal è stato collocato specificamente a Malasaña, un luogo di valore sentimentale e di grande orgoglio, ma, soprattutto, intitolato a un'altra donna molto coraggiosa.

Allora, da dove viene il nome "Malasaña"?

Il distretto "Malasaña"Deve il suo nome alla figura di una donna.

Lei era Manuela Malasaña, o detto correttamente, Malasagne, di origine francesee molte persone non conoscono la sua relazione con il quartiere o addirittura la sua esistenza. Ma questa giovane donna è molto importante per la storia di Madrid.

Manuela era una sarta vissuta tra il 1791 e il 1808. Fu giustiziata quando aveva solo 15 anni, nel contesto delle rivolte che ebbero luogo a Madrid il 2 maggio. Manuela Malasaña viene celebrata come l'Eroina e un chiaro esempio della feroce resistenza che i cittadini di Madrid misero in atto contro l'invasione francese del 2 maggio 1808.

Come si può vedere, il distretto di Malasaña ha una pesante e forte eredità come luogo dove le donne hanno difeso i loro diritti.

Oggi è un quartiere molto popolare e bohemien con molti negozietti, ristoranti e teatri. Dovete sentire voi stessi l'atmosfera.

Se vuoi saperne di più su Julia, la studentessa di Malasaña, o su altre statue a livello della strada o semplicemente vuoi sapere un po' di più sulla storia e le storie di Madrid, non perdere i nostri tour in bicicletta a Trixi.com o noleggiare una bicicletta e scoprire Madrid al proprio ritmo.

Restate sintonizzati, altre donne di potere in arrivo!!!